Restauro Conservativo

Piazza di Tor Sanguigna- Roma

L’immobile, un complesso architettonico di chiara impronta fascista si erge tra piazza di Tor Sanguigna, via di Tor sanguigna e via Agonale proprio a ridosso dell’area archeologica sotterranea dello Stadio di Domiziano a due passi dai palazzi del Governo.

piazza tor sanguigna_ROMA RESTAURI SPONSORIZZATI_VIVENDA_LAVORI_IMMOBILIARE_2

Prima

piazza tor sanguigna_ROMA RESTAURI SPONSORIZZATI_VIVENDA_LAVORI_IMMOBILIARE_4

dopo

piazza tor sanguigna_ROMA RESTAURI SPONSORIZZATI_VIVENDA_LAVORI_IMMOBILIARE_3

Dopo

DSC_0837

dopo

Il Restauro

Le facciate dell’edificio si presentano con un rivestimento in laterizio di mattoncini in pasta gialla e rossa che donano una vibrazione cro-matica che interrompe il bianco del travertino che invece riveste l’intero basa-mento fino al balcone centrale, anch’esso in travertino e le cornici delle finestre. La problematica maggiore riscontrata è stata la scarsa adesione dei mattoncini al supporto murario. L’intera fascia centrale del rivestimento laterizio era affetta da cedimento, data l’incompatibilità dei materiali utilizzati durante la realizza-zione. Per affrontare questo tipo di problematica, in accordo con la soprinten-denza, sono stati realizzati dei fori in corrispondenza delle parti cementizie, in cui sono stati inseriti i fiocchi in fibra di vetro, aperti e ancorati con resina bi-componente epossidica alla rete in fibra di vetro precedentemente posata in opera con idoneo collante. Avendo subito una grossa perdita dei mattoni originali si è dovuto provvedere alla sostituzione. Per mantenere la stessa tonalità del mattonato novecentesco, sono state effettuate numerose velature con colori a calce che hanno restituito una continuità cromatica all’ intera facciata.